COSE DA BIMBI, salute, Senza categoria, svezzamento

1. #SAPEVATELO: la Vitamina D

1° post della rubrica #SAPEVATELO.

La Vitamina D

Schermata 2018-01-24 alle 18.15.25

Ho deciso di partire da un argomento importante, per noi e per i nostri bambini. Tra tutte le vitamine ho deciso di partire dalla D, perché è una di quelle cose che noi mamme di neonati acquistiamo regolarmente per i nostri cuccioli.

Vi siete mai chieste perché i bambini iniziano ad assumere la vitamina D sin dai primi giorni di vita? Quali sono le sue caratteristiche? Cosa previene? Dove si trova?

Ecco qualche risposta e qualche indicazione utile riguardo quest’importante vitamina.

A cosa serve?

  • Aiuta a proteggere le ossa perché contribuisce all’assorbimento del calcio e a mantenere corretti livelli di fosforo nel sangue.
  • Previene alcune tipologie di cancro e la sclerosi multipla; riduce il rischio di osteoporosi e, nei bambini, del rachitismo.
  • Contribuisce a rinforzare il sistema immunitario.

Caratteristiche:

  • è una vitamina LIPOSOLUBILE ovvero si scioglie nei grassi.
  • viene sintetizzata perlopiù a livello cutaneo con l’esposizione al sole dell’organismo. Si può però assumere anche tramite cibo e integratori alimentari.

Dove si trova?

egg-944495_640

Si trova perlopiù nel pesce (sgombro, anguilla, trota, salmone, pesce spada, ecc. e nell’olio di fegato di merluzzo), nelle uova (soprattutto nel tuorlo), nel burro e nei formaggi grassi, nel latte e nella verdura a foglia verde.

Per quanto riguarda i neonati, la sua assunzione tramite alimenti si limita a: latte materno e/o artificiale, nei primi 6 mesi, quindi con lo svezzamento, anche se si tratta di alimenti che solitamente entrano nella dieta dei bambini solo più avanti, dato che si tratta di alimenti “grassi”. Ci sono poi alimenti come ad esempio l’olio extravergine di oliva realizzato dalle case produttrici di alimenti per neonati, che sono arricchiti di vitamina D.

Curiosità:

  • pare siano sufficienti 15/20 minuti al giorno di esposizione al sole per produrre la quantità di vitamina D necessaria al nostro organismo. I pareri sul tempo di esposizione variano molto, ma diciamo che 15 minuti è il minimo sindacabile! Il realtà se si pensa di portare a spasso il cane, il bambino o anche solo di leggere un libro in pausa pranzo, va da se che il tempo può tranquillamente allungarsi, ma dipende molto dalla compatibilità con il lavoro e la vita in generale.
  • L’effetto dell’esposizione alla luce del sole è ridotto nei soggetti con la pelle scura (o in generale con molta melanina) e dall’uso delle creme protettive. Ecco quindi perché è importante che i bambini, sin dai primi giorni di vita, assumano regolarmente vitamina D. Sicuramente l’alimentazione che sia essa latte materno o latte artificiale, permette loro di assumerne con l’alimentazione, ma la scarsa esposizione al sole (vista la tenera età), può creare deficit.

beach-1969831_640

(fonti: http://www.cure-naturali.it – www.saperesalute.it – www.beautyfarmonline.it – superagatoide.altervista.org – www.medicoebambino.com)

Suggerisco un libro, che tratta tra le altre cose anche di Vitamina D:

guida_scandinava
“La guida scandinava per vivere 10 anni di più” di B. Marklund

Un pensiero riguardo “1. #SAPEVATELO: la Vitamina D”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...