CASA, consigli per gli acquisti, COSE DA MAMMA, Senza categoria, tutorial

La cameretta di G: una stanza in continua evoluzione

Come già ho anticipato, con il nuovo anno ho deciso non solo di dedicare più tempo al blog, ma anche di “creare” una nuova sezione: CASA DOLCE CASA.

Dato che si tratta principalmente di un blog per mamme, non potevo che iniziare dalla cameretta di G, una stanza in continua evoluzione.

Sì perché già dopo 8 mesi, mi sembra poco funzionale. Ora infatti è il luogo dove lo cambio e ripongo le sue cose. Il lettino lo utilizziamo per giocare quando devo stirare. Insomma, è una stanza ripostiglio, lavanderia ecc.

Dato però che G sta crescendo e cambiando le abitudini, ho la necessità di apportare alcune modifiche.

camera G_prima
Cameretta G come è ora (ovviamente non ho inserito: il tavolo da stiro, le scatole di cose che non gli stanno più, lo stendi panni ecc.)

Innanzitutto il lettino inizierà ad essere utilizzato per la sua funzione principale, quella di dormire. Ecco quindi che tutti i giochi dovranno essere spostati altrove. In salotto c’è il box, accessorio davvero utile, soprattutto per me che sono sempre sola in casa e ho diversi animali. Il box è utile perché da lì, non scappa. Si trova però nella zona giorno, dove vivo quasi tutto il giorno e dove lavoro, motivo per cui, in camera, ho deciso di trovare una soluzione alternativa per l’area dedicata al gioco.

camera G
Progetto Cameretta G

La scelta è ricaduta per il tappeto-gioco, una trapunta un po’ imbottita, vintage e comoda da mettere per terra. Ora devo solo munirmi di gommapiuma e stoffa per realizzare dei cuscini che rendano più confortevole l’area gioco e riparino G dalle zuccate! Tappeto-gioco che verrà sostituito da una tenda stile indiani (le adoro!!!) e con un tavolino e una seggiolina.

tenda indiani
ph. Pinterest (http://www.opeeqo.com/) _ io la trovo bellissima questa tenda, voi no?

Ho scelto di adibire ad area gioco la zona della stanza dove mio marito ed io, con tanta pazienza, abbiamo attaccato gli stickers da muro. Sì è vero, sono removibili e riutilizzabili in mille altri modi, ma preferisco adattarmi io a loro piuttosto che il contrario.

stickers

Ho deciso, anche, di eliminare (con dispiacere) il mobiletto Ikea al quale avevo aggiunto ceste di legno Jisk foderate da me (sempre con tanta pazienza). Il motivo? Innanzitutto la “pericolosità” delle ceste a portata di mano di G, e poi la necessità di inserire un altro elemento in camera: la scrivania. Un arredo per me, un angolo dove mettere la macchina da cucire, le stoffe e tutte le mie “cosine”, ovviamente NON raggiungibili da G. In questo modo potrò fare le mie cose e tenere lui sotto controllo (almeno per i prossimi 2-3 anni!)

IMG_20180116_151010
mobiletto IKEA – ceste Jisk. Utilizzato per biancheria sporca e… peluches.

Ultimi dettagli, non trascurabili, l’acquisto di un cesto per la biancheria sporca e uno per i giochi. Quello per i giochi spero di avere il tempo di farlo handmade!

Appena le modifiche saranno apportate pubblicherò un aggiornamento!

A presto, passo e chiudo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...